skip to Main Content

Effetti decapato e shabby-chic

Oggi questi termini sono usati praticamente come sinonimi ma nascono da filosofie diverse. L’effetto finale è comunque sempre quello di avere una superficie “trasandata”, “vissuta”.

Lo shabby-chic è nato negli anni Ottanta negli USA. Sostanzialmente alla base dello Shabby ci deve essere il recupero di un vecchio mobile di legno che viene riportato in vita mantenendone il più possibile l’aspetto originale. Vengono quindi usate delle vernici tenui e tendenti al trasparente, più che altro protettivi finali.

In Francia nasce lo stile decapato, invece, con cui si cerca di far affiorare il più possibile la venatura del legno. Anche in questo caso si tende a cercare delle tonalità chiare come il bianco o grigio molto chiaro.

Esiste anche la tecnica provenzale che si differenzia dalle precedenti, sostanzialmente, per la scelta dei colori che hanno tonalità della lavanda, blu-azzurro e indaco (più che altro si usano smalti).

In ogni caso il legno viene sempre lavorato per forzare l’invecchiamento quindi, in pratica, si abrade la superficie con vari strumenti per asportarne vernice e portare a vista la venatura naturale.

Esistono parecchie tecniche per ottenere gli effetti “decapati”. Io personalimente ne ho messi a punto diversi.

A seguire una serie fotografie di effetti decapati di mia personale ideazione realizzati esclusivamente su pioppo: i primi li ho chiamati semplicemente “1” e “2”, mentre il terzo si chiama “tartufo-anice”.

 

 

A seguire altro effetto decapato sempre su pioppo che ho chiamato “tartufo-anice”.

 

Portamenu Cruillas Con La Buccia...

 

Portamenu Cruillas Con La Buccia...

 

Back To Top